palomba
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • Miramare
  • tvcity promo
  • Santa Maria la bruna
  • bcp
  • serigraph
  • Faiella

Il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, in queste ore a lavoro continuo ed in costante aggiornamento con le autorità sanitarie ASL Na3 Sud – in riferimento ai presunti casi di contagio da COVID-19, paventatesi sul territorio cittadino – ha firmato il decreto di attivazione del C.O.C., ovvero, del Centro Operativo Comunale di protezione civile, primo atto imposto dalla legge per il caso dell’accertamento di almeno un soggetto positivo al tampone.

L’ organo amministrativo, che funzionerà di qui ai prossimi giorni, e, sino alle cessate esigenze, per una efficiente e tempestiva attività di intervento e di supporto alle famiglie, ai lavotatori e alle imprese connesse all’emergenza “Coronavirus”, prevede la partecipazione di Dirigenti dell’Ente di Largo Plebiscito e della Polizia Municipale ed ha sede presso Palazzo Baronale.

L’attenzione del C.O.C. quale misura precauzionale – si legge nel testo del decreto – ha anche il compito di aggiornare il monitoraggio dei soggetti vulnerabili, condividere le mappe dei servizi sanitari specializzati e di tutte quelle misure ritenute utili al fine di velocizzare la risposta – nonchè – l’eventuale attivazione di protocolli di emergenza adottati dal Governo e dalle Regioni.

“Secondo le ultime stime e gli aggiornamenti della Protezione civile regionale – dichiara il sindaco, Giovanni Palomba – appena ricevuti, a Torre del Greco risulterebbero confermati casi di contagio da COVID-19, dei quali, nella giornata di domani, riusciremo a fornire maggiori ed ulteriori dettagli. Raccomando tutti i cittadini di osservare scrupolosamente le norme dettate, in materia di igiene, con i decreti nazionali, tra cui quella di evitare assembramenti e per il caso dell’ insorgenza di primi sintomi (tosse, febbre o raffreddore) di porsi immediatamente in quarantena volontaria e contattare i propri medici di base”.