ercolano buonajuto

Ercolano, Buonajuto: “Considero strategica una partnership con USA”.

Buonajuto: “Sviluppo economico e promozione turistica di Ercolano, strategica una partnership con gli USA”
Ms. Mary Avery: “Ercolano occupa un posto speciale nel cuore degli Americani”
“E’ stato per me un onore, ricevere in visita ufficiale ad Ercolano il Console Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli, Ms. Mary Avery. Una visita che sottolinea ancora una volta lo stretto legame tra la nostra città e il popolo americano. Un momento di confronto, durante il quale abbiamo intavolato un proficuo colloquio soprattutto in vista delle azioni strategiche da mettere in campo all’indomani della pandemia. La campagna vaccinale resta la nostra priorità, ma questo non ci esula dal programmare azioni di rilancio futuro. Considero strategica una partnership con gli Stati Uniti per far conoscere le nostre bellezze turistiche, che restano una fonte inestimabile di sviluppo e crescita per il nostro territorio” – è quanto ha dichiarato il primo cittadino Ciro Buonajuto a termine del lungo colloquio con l’esponente della diplomazia americana, che nella mattinata di mercoledì 10 febbraio ha visitato il Comune di Ercolano e il parco archeologico.
“E’ un piacere per me essere qui e avere incontrato il Sindaco Buonajuto. Questa è la mia prima visita ufficiale a Ercolano, un’opportunità eccellente per sottolineare l’importanza che gli Stati Uniti danno alle relazioni con il Sud Italia, e in particolare con la Campania. La città di Ercolano occupa un posto speciale nel cuore degli Americani, e ci auguriamo che in un futuro non troppo lontano i nostri turisti possano tornare a visitare questa città e apprezzare di persona il suo straordinario patrimonio culturale e archeologico” – ha sottolineato a margine dell’incontro il Console Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli Ms. Mary Avery.
Al termine dell’incontro il Sindaco e il Console Generale hanno voluto ringraziare gli alunni dell’Istituto Tilgher di Ercolano che hanno seguito il servizio di accoglienza.