gallo
“Supportare i truffati della Deiulemar e inserirli tra i beneficiari del fondo indennizzo risparmiatori è stato un percorso costruito con entrambi i governi Conte con un impegno continuo, come testimoniano gli atti parlamentari, interrogazioni , emendamenti e leggi -dichiara Luigi Gallo deputato del M5S.  Con Conte la linea era stata definita e si stava perseguendo, dopo aver sbloccato pochi mesi fa il fondo per i risparmiatori truffati delle banche, poi la pandemia ha gettato le attività istituzionali, oltre che le vite di tutti, in un clima emergenziale. C’è da essere onesti  – continua Gallo – e dire che l’impegno continuerà ma senza Conte come Presidente del Consiglio e il sostegno trasversale di tutte le forze politiche l’obiettivo si complica. Sarebbe compito della società civile e dei media chiedere il supporto alla proposta di legge che ho depositato di tutte le forze politiche e di tutti gli organi istituzionali. Un appello che ho lanciato da giorni ai parlamentari campani.Ridare giustizia ai cittadini non può essere solo una battaglia del M5S ma una giusta causa per tutta la politica campana, così come è accaduto per la politica veneta rispetto ai risparmiatori truffati delle banche.”
” La tematica è sempre stata di oggetto e competenza parlamentare e noi consiglieri abbiamo svolto un ruolo di supporto perchè crediamo al gioco di squadra che ora chiediamo ad ogni politico senza distinzioni di livello istituzionale. Il fallimento DEIULEMAR è stato per la nostra città un colpo mortale.  La proposta di Legge dovrà essere supportata dal più ampio numero di parlamentari per poter sperare nella sua approvazione. Non devono esistere colori e  faziosità, ma siamo tutti coinvolti e tutti padroni del destino.” afferma il Consigliere Vincenzo Salerno.” Non è stata depositata una mozione del movimento 5 stelle, ma un ordine del giorno senza colore politico, che vuole essere un manifesto di solidarietà e di speranza per l’intera comunità torrese. In esso si esprime e sottoscrive pieno appoggio a una proposta di legge e s’invitano tutti i parlamentari, i sindaci ed i consiglieri regionali che condividono tale iniziativa a supportarla. Noi ci crediamo, come abbiamo sempre fatto.” conclude la consigliera Santa Borriello.