I piccoli studenti del De Nicola-Sasso di Torre del Greco cantano “Essere umani” di Mengoni – VIDEO

2411

Il brano “Essere umani” di Marco Mengoni, interamente eseguito da remoto, è l’incoraggiamento dei piccoli studenti cantori dell’istituto De Nicola- Sasso in Torre del Greco (Na) a non fermarsi mai all’apparenza, a tendere la mano per combattere insieme i lati oscuri di una società sempre più nascosta dietro a uno schermo.

Gli studenti della primaria quest’anno hanno sono stati gli apripista del progetto laboratorio corale “Cantiamo in armonia” diretto dai maestri Vincenzo Nocerino e Jessika Crispino finalizzato alla fondazione di un coro stabile dell’istituto De Nicola-Sasso e, sebbene in questi giorni in cui la distanza fisica abbia preso il sopravvento, la loro emotività è continuata a fiorire portando molto frutto. Grazie al supporto della tecnologia i genitori dei piccoli sono riusciti coinvolgere i loro figli che dalle loro case hanno realizzato il virtual choir esprimendo tutto il loro calore e la volontà di fare musica assieme, ricordando l’importanza di credere negli esseri umani che si nutrono dei rapporti relazionali.

“La musica, con la sua caratteristica universale, si fa ponte per scrivere la nostra storia basata sull’autenticità dei rapporti sociali costruiti senza barriere e aperti ad accogliere il prossimo”, spiega Vincenzo Nocerino.

“Bellissimo video. Sono orgogliosa del coro dell’Istituto Scolastico che dirigo”. Questo il commento della Dirigente Scolastica, dott.ssa Alessandra Tallarico. “Il video realizzato è frutto della passione e dell’amore di chi ha creduto da subito in questo progetto. Mi complimento con gli alunni che si sono impegnati seriamente. Ringrazio per quanto realizzato la docente Esposito Pasqualina e i maestri Nocerino Vincenzo e Crispino Jessica, che con il loro talento sono riuscito ad entusiasmare i nostri piccoli alunni portandoli ad alti livelli canori. Sicuramente anche per l’anno scolastico prossimo i nostri alunni del coro continueranno nello studio del canto per raggiungere risultati ancora più importanti. Saranno l’orgoglio del nostro Istituto”.