Maradona

Intervento d’urgenza al cervello per Maradona, operazione riuscita.

Diego Armando Maradona è stato operato con successo al cervello, fanno sapere i medici citati dalla Afp. “Siamo riusciti a rimuovere il coagulo di sangue. Diego ha affrontato bene l’operazione”, ha detto il dottor Leopoldo Luque presso la sua clinica privata di Buenos Aires. “È sotto controllo. C’è un po’ di drenaggio. Rimarrà sotto osservazione”, ha aggiunto Luque. Maradona, 60 anni, lunedì era stato ricoverato in un ospedale di La Plata – dove è l’allenatore del Gimnasia – dopo essere caduto: dai controlli era emerso un ematoma subdurale.

Diego Armando Maradona è stato operato dopo che i controlli a cui è stato sottoposto nella clinica Ipensa di La Plata in cui è ricoverato hanno accertato la presenza di un ematoma subdurale.

Sarebbe, hanno precisato dal’entourage della famiglia dell’ex fuoriclasse, conseguenza di un trauma cranico.  Maradona dovrebbe essere operato in una struttura ospedaliera privata, il Fleni, situata a Olivos, nella provincia di Buenos Aires. Intanto gruppi di tifosi con striscioni raffiguranti l’immagine di Diego stazionano nei pressi dell clinica Ipensa.

L’ex giocatore dovrebbe essere operato intorno alle 20, ora argentina di oggi. A dirlo, rispondendo a dei giornalisti presenti all’entrata della clinica dove l’ex fuoriclasse del Napoli è ricoverato, è stato Leopoldo Luque, medico personale dell’attuale tecnico del Gimnasia.

“Diego è lucido e molto tranquillo – ha detto Luque -. Si tratta di un intervento di routine, e lui è d’accordo sul fatto di essere operato. Eseguirò io stesso l’intervento”. L’ematoma, si è appreso, si trova nella parte sinistra della testa di Maradona e si sarebbe formato dopo una caduta accidentale in casa, al quale inizialmente lo stesso ex calciatore non avrebbe dato importanza.

(fonte: ANSA)