• tvcity promo
  • un click per il sarno
  • Lavela
  • bcp
  • Santa Maria la bruna
  • serigraph
  • Miramare
  • Faiella

La Lega in Campania si rinnova e costituisce il direttivo della Città del corallo, alla vigilia delle Regionali di settembre. Dopo la nomina di Maria Gabriella Palomba a capo del partito a Torre del Greco e l’ingresso dei due consiglieri comunali Buono e Mele, il segretario cittadino ha comunicato agli iscritti i nomi dei componenti del direttivo torrese: la nomina di vicesegretario è stata assegnata a Roberto Scarano, mentre quella di tesoriere ad Antonio Vitiello; inoltre, il ruolo di responsabile per le attività di partito è stato affidato a Giovanni Pinto, mentre come responsabile dei rapporti con marittimi e parti sociali è stato nominato Almerico Romano.

A far parte del direttivo cittadino vi è anche Riccardo Loffredo, in quanto già coordinatore cittadino Lega giovani, oltre ai due consiglieri comunali in carica Luigi Mele e Mario Buono.

“Da oggi, tutti insieme, proseguiremo il lavoro iniziato per restituire ai cittadini torresi una città vivibile e dunque costruire un’amministrazione stabile e competente per gli anni che verranno. A breve saranno creati i dipartimenti che si occuperanno dei vari settori della città. Per chi volesse partecipare alle attività del gruppo o volesse informazioni, è attiva la casella di posta elettronica: legatorredelgreco@gmail.com ”, così il segretario cittadino, Maria Gabriella Palomba.

“Mi impegnerò a favorire la crescita della Lega e a divulgare le idee del Partito e di Matteo Salvini, come già sta proficuamente avvenendo a Torre del Greco”, ha dichiarato, invece, il consigliere comunale Luigi Mele, che ha poi aggiunto: “è questo un obiettivo da raggiungere nel più breve tempo possibile e nel migliore dei modi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda c’è anche l’altro consigliere comunale della Lega, Mario Buono: “Il progetto è rinnovare una classe dirigente e dare inizio ad una nuova stagione politica che dia risposte ai nostri territori, sempre più depressi da una politica sorda alle esigenze di sviluppo da decenni invocate. Non lesinerò energie per assolvere al compito affidatomi, che mi responsabilizza oltremodo e mi rende orgoglioso di far parte della famiglia della Lega”.