napoli

Domenica sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti presso l’ospedale Vecchio Pellegrini dove si era recato un cittadino srilankese con ferite da arma da taglio il quale ha riferito di aver avuto una lite in via Ventaglieri con un connazionale. Nello stesso nosocomio, poco dopo, si è presentato un altro cittadino srilankese, anch’egli con diverse ferite da arma da taglio,  il quale ha raccontato di essere stato aggredito da un conoscente.

I poliziotti, dopo aver identificato i due uomini, grazie alle descrizioni fornite da un testimone e agli accertamenti effettuati sul luogo indicato dai due, dove è stato ritrovato un grosso machete sporco di sangue e rinvenute alcune macchie ematiche sul manto stradale, hanno individuato il primo uomo quale presunto autore dell’aggressione.

P.K.S.M., srilankese di 45 anni, è stato sottoposto a fermo di P.G. per tentato omicidio che stamattina è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.