napoli polizia

Ieri gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, con il supporto dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e di personale dell’Asia, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona di Porta Capuana.

Nel corso dell’attività sono state identificate 135 persone, di cui 84 con precedenti di polizia, controllati 68 veicoli e contestate 10 violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, guida senza patente e mancato uso delle cinture di sicurezza,   e sanzionate 6 persone  per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché trovate fuori dal proprio comune di residenza senza giustificato motivo.

Inoltre, i poliziotti hanno effettuato un controllo in Vico Lungo a Carbonara presso l’abitazione di una coppia ed hanno accertato, con il supporto di personale tecnico dell’ENEL, che il contatore era stato manomesso; Z.E., 44enne georgiano già sottoposto agli arresti domiciliari per furto, e I.M., 35enne georgiana con precedenti di polizia, sono stati denunciati per furto di energia elettrica.

Stanotte, infine,  durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in Vico I Casanova  gli agenti hanno notato un uomo a bordo di un’auto in sosta e lo hanno controllato rinvenendo, occultati nel veicolo, un coltello a serramanico della lunghezza di 16,5 cm, un taglierino della lunghezza di 14 cm e una mazza di legno rivestita in gomma della lunghezza di 40 cm.

G.C., 38enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere e sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 perché fuori dal proprio domicilio senza giustificato motivo.