ossigeno

Napoli: Federfarma acquista lotto bombole di ossigeno.

Per prevenire un’eventuale carenza di bombole di ossigeno, nei giorni scorsi Federfarma Napoli ha finanziato l’acquisto di un lotto di contenitori di ossigeno; un cospicuo numero di bombole, messo a disposizione della Regione Campania con la quale è stato stipulato un accordo in virtù del quale, in caso di carenza le stesse saranno messe a disposizione della cittadinanza attraverso le farmacie di Napoli e provincia.

Si tratta di un quantitativo che va ad aggiungersi a quelle già nel circuito ordinario di distribuzione e sono destinate solo ed esclusivamente ai pazienti Covid.

“Le ditte di ossigeno – spiega Riccardo Mario Iorio, Presidente di Federfarma Napoli – mi comunicano che la situazione è ancora sotto controllo tranne qualche isolato episodio.

Resta l’invito alla cittadinanza ad un maggior senso civico, restituendo le bombole inutilizzate in farmacia e a non cercare di accaparrarsele, per la fobia di rimanere senza. L’ossigeno, è bene ribadirlo, non manca e non mancherà mai: soltanto le bombole se non restituite o inutilmente conservate possono essere carenti”.

“Con questa ulteriore “scorta” – prosegue il Presidente di Federfarma Napoli – e la collaborazione dei cittadini siamo fiduciosi di poter prevenire eventuali carenze che, per fortuna, al momento non si registrano”.

“I contenitori – conclude Iorio – saranno gestiti, tramite di Federfarma Napoli, da una ditta che si occupa della distribuzione di ossigeno; nel caso in cui si registrassero mancanze nel circuito ordinario, le farmacie potranno chiedere di attingere da questo “lotto di riserva” destinato a casi di emergenza”.

(fonte: ANSA)