Piano di comunicazione anti Covid: la rettifica di Aramacando – VIDEO

140

In riferimento al servizio edito da TVCITY dal titolo “Piano di Comunicazione Anticovid: così il Comune di Torre del Greco spende 20000 euro” pubblicato lo scorso 11 gennaio 2021, ci perviene la seguente richiesta di rettifica da parte dell’Aramacando Animations srls che di seguito leggiamo testualmente:

“Con riferimento al servizio giornalistico posto in onda sul vostro sito internet “tvcity.it” nonchè sulla medesima pagina Facebook in data 11/01/2021, dal titolo “Piano di Comunicazione anti Covid” della durata di 10 minuti, desidero fornire alcune fondamentali precisazione, in quanto i fatti riportati nel servizio non corrispondono a realtà.

Con riferimento all’incarico di realizzazione di una campagna di comunicazione anti Covid affidato dal Comune di Torre del Greco alla ditta Creaty di Luigi del Sorbo con determina n.2704 del 24.12.2012 per un valore di circa 20.000,00 euro, si fa presente che, a differenza di quanto il Vs servizio lascia intendere, la Aramacando Animations srls si è limitata a svolgere, su incarico della ditta affidataria del servizio, esclusivamente un’attività di distribuzione di locandine e mascherina presso attività commerciali di Torre del Greco, fornite dalla ditta affidataria, nel periodo dicembre-gennaio 2021, per un corrispettivo di 1.100,00 euro.

Alcuna altra attività facente parte dell’ampio oggetto del servizio affidato per una spesa di 15.680,00+iva – stampa di manifesti 70×100 e locandine, fornitura di brochure per contrasto diffusione covid, stampa ed affissione di manifesti 6m x 3m, acquisto di spazi su giornali e diffusione locale e regionale per pubblicazioni, creazione di pagina dedicata su Facebook e realizzazione video da mandare in onda su emittente televisivo o realizzazione video misure anti covid – è stata mai svolta, affidata o retribuita alla società Aramacando Animations srls.

Pertanto alcun coinvolgimento o critica può attribuirsi alla Aramacando Animations in ordine alla realizzazione di tale campagna di comunicazione, restandone estranea, se non per la limitata attività di affissione di locandine, correttamente avvenuta, ribadendosi che non è stata nè diretta destinataria di fondi pubblici, nè ha svolto alcuna attività comunicativa o di informazione istituzionale per conto del Comune di Torre del Greco.”