carabinieri

Pistola alla mano e con la complicità di un minorenne portarono via denaro e cellulari e due giovani vittime: oggi, per quelle rapine messe in atto a Napoli lo scorso 30 giugno e il 4 luglio, sono stati arrestati un 20enne ed un 23enne.

Su autorizzazione del Procuratore della Repubblica di Napoli, i militari della Compagnia Carabinieri “Napoli-Vomero” hanno dato esecuzione ad una ordinanza emessa dal Gip di Napoli con cui si applica la custodia cautelare in carcere nei confronti dei due giovani napoletani.

Il provvedimento è scattato grazie ad una indagine condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabiniere “Napoli-Vomero”, avviata il 6 luglio, quando i due giovani – dopo rocambolesca fuga a bordo di scooter – furono bloccati e arrestati in flagranza per una rapina a mano armata, perpetrata la stessa sera a danno di una coppia di giovani fidanzati; nell’occasione, fu denunciato a piede libero il complice minorenne. (ANSA).

Articolo precedenteSorpreso con la droga in casa. 50enne napoletano arrestato
Articolo successivoAssalti a banche e uffici postali con ordigni, nove arresti