Rifiuti avanti alla chiesa di San Michele, il centro diventa una discarica

399

Il Centro Storico di Torre del Greco è nuovamente invaso dai rifiuti. Da lunedì mattina una vera e propria collinetta formata da immondizia di ogni tipo spicca davanti alla chiesa di San Michele, in via Diego Colamarino. Da tre giorni, il cumulo non viene raccolto ed i sacchetti continuano ad ammassarsi l’uno sull’altro, creando disagi gravissimi a residenti e passanti. La piccola discarica ha completamente invaso il marciapiede antistante ai cancelli della chiesa, rendendo difficoltoso anche solo attraversare il tratto a piedi. Inoltre, è posto proprio a ridosso della rampa per i disabili che, quindi, risulta inutilizzabile. Alcuni commercianti del posto hanno segnalato anche la presenza di animali morti, ratti attirati dai rifiuti, che marciscono da giorni sotto la spazzatura. Rischi seri, quindi, anche per la salute dei residenti che si affacciano sul luogo e che respirano un’aria fetida e malsana. Oltre al fatto che un simile degrado deturpa un patrimonio storico cittadino come la piccola chiesa di San Michele. Il cumulo in via Diego Colamarino non è l’unico. Molti tratti del centro versano in situazioni simili. Per giorni un’altra piccola discarica ha dominato il marciapiede di via Circumvallazione diventando di giorno in giorno, da lunedì, più estesa. Questa mattina un operatore della nettezza urbana è intervenuto per raccogliere i rifiuti, quindi è probabile che la stessa operazione verrà effettuata per tutte le zone del centro. Resta, tuttavia, paradossale che in clima di emergenza sanitaria, mentre viene disposta la sanificazione straordinaria di strade e condomini e nonostante la raccolta differenziata in tutta la città, la spazzatura resti sui marciapiedi per giorni interi mettendo a rischio proprio la salute pubblica, per cui tanto si sta lottando in questo periodo.