Rinasce l’area giochi di via Calastro, il sindaco: “Rispettiamo gli spazi comuni” – LE IMMAGINI

95

Nuova vita all’area giochi di via Calastro grazie ai recenti interventi di manutenzione nei pressi della passeggiata Porto-Scala che invece si presenta ancora in pessime condizioni. L’inaugurazione lo scorso fine settimana da parte dell’amministrazione comunale di Torre del Greco.
L’opera si inserisce nell’ambito delle attività di recupero dei Parchi giochi per bambini, e, della relativa riqualificazione dell’arredo urbano cittadino – voluto e stabilito dall’ Assessore ai Lavori Pubblici, Novella Ventimiglia – firmataria dell’ intero progetto per la riqualificazione e la maggiore dignità della città stessa e delle sue zone. Già nel week end – complice il bel tempo – l’area si è popolata di famiglie e bambini pronti a godere dello spazio tornato fruibile dopo mesi. Giostre nuove, pavimentazione sistemata e pulizia hanno dato un nuovo volto a via Calastro. Sistemato anche il tratto iniziale della passeggiata Porto-Scala con la parziale rimozione di massi e detriti per pochi metri. Continuando verso l’area parcheggio lungo il percorso pedonale infatti si possono notare le pessime condizioni del viale costato milioni di euro e distrutto dalle mareggiate. Intanto, il lavoro di riqualificazione degli spazi di aggregazione proseguono: “Abbiamo previsto – le parole dell’Assessore Ventimiglia – diversi accordi quadro con ordinativi di esecuzione, che ci consentiranno di operare sull’intero territorio da nord a sud, da via Calastro a via Scappi, da parco Bottazzi a parco “Salvo D’Acquisto”, diverse e mirate messe in opera per restituire ai cittadini spazi e luoghi di aggregazione e di svago”. “Abbiamo mirato alla riabilitazione dell’immagine e della praticabilità di Torre del Greco, in modo da offrire ai cittadini opportunità per godere, in modo spensierato, delle aree del territorio” – ha aggiunto il sindaco Giovanni Palomba, “voglio ricordare che l’arredo urbano è patrimonio di ciascuno di Noi. Invito, pertanto, tutti i Torresi ad esprimere, al meglio, il proprio senso civico, attraverso il rispetto e la cura degli impianti e la relativa denuncia in caso di vandalizzazione degli stessi. La città è la casa comune di ognuno di noi”.