Ritorno tra i banchi in tutta Italia, in Campania resta alto tasso test – positivi

139

Ritorno a scuola in tutta Italia, in Campania resta alto tasso test – positivi.

In Italia oggi è tornata a suonare la campanella per gli alunni della scuola dell’infanzia, delle elementari e per chi frequenta la prima media. Il piano del governo infatti è quello di far rientrare gli studenti nelle aule gradualmente. Per gli altri gradi ed ordine invece continuerà la didattica a distanza, in attesa di nuove disposizioni governative.

Aule aperte anche nella regione Campania, dove la preoccupazione dei genitori si è alternata alla soddisfazione di vedere i propri figli rientrare nelle scuole. A tranquillizzare le famiglie è anche il piano vaccinale che ha coinvolto in via prioritaria tutto il personale scolastico, ma non mancano le preoccupazioni su eventuali focolai che potrebbero innescarsi tra i più giovani.

“Considero legittime le preoccupazioni di alcuni genitori”, afferma il primo cittadino del comune di Ercolano, Ciro Buonajuto. “La riapertura delle scuole – continua – con il ritorno alla didattica in presenza fino alla prima media è anche un segnale di ripartenza che dobbiamo accogliere con favore”. Il sindaco Buonajuto, inoltre, è intervenuto sulla questione vaccini, sul quale il governatore de luca ha proposto le somministrazioni in via prioritaria per gli operatori del comparto Turistico di Capri. “Oltre all’isola – afferma – non vanno dimenticate altre realtà turistiche della nostra regione, come Ercolano che grazie all’indotto turistico era riuscita a mettersi alle spalle un passato fatto di disagio e criminalità, ma penso anche a Pompei, alla Penisola Sorrentina e alla Costiera Amalfitana, al Cilento, tanto per fare qualche esempio

“Gli istituti scolastici – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione di Torre Annunziata, Anna Vitiello – metteranno in campo tutte le misure necessarie a garantire il sereno svolgimento delle attività, nell’osservanza delle misure previste per il contenimento del contagio da Covid-19.” Intanto nella giornata di oggi il comune oplontino ha fatto registrare un solo contagio ed un solo guarito nelle ultime 24 ore. Segnale che la curva epidemica è in calo, dopo l’allarme delle settimane scorse.

Stesso discorso anche per il comune di Torre del Greco. Nella città corallina sono state registrate 31 nuove guarigioni, e certificati 29 casi di positività, di cui 2 ripositivizzati.

A livello regionale invece il rapporto tamponi/positivi resta ancora alto. I positivi registrati ieri sono 846 su 6.505, con un tasso al 14%. Dato che unito agli altri, condanna ancora la Campania alla zona rossa, in attesa del prossimo monitoraggio da parte della cabina di regia del governo e Comitato tecnico scientifico.