camion rifiuti

“I sindaci dei comuni di Portici, San Giorgio a Cremano, Ercolano, San Sebastiano al Vesuvio, Cercola, Massa di Somma, Somma Vesuviana, Volla, Pollena Trocchia e Torre del Greco, segnalano ancora una volta il rischio che la raccolta differenziata delle proprie città venga vanificata dalla pessima gestione degli impianti di smaltimento a cura della Città Metropolitana e della Società Provinciale SAPNA”, lo ha reso noto il primo cittadino di San Giorgio a Cremano – Giorgio Zinno facendosi portavoce dei sindaci del vesuviano, “difatti oltre ad aumenti sconsiderati dei costi che si ripercuoteranno sui cittadini, vi è una politica che mette in coda alle necessità della città di Napoli qualsiasi altro territorio rallentando, se non bloccando, la raccolta anche nelle città dove non vi è alcuna crisi”.

“Nei prossimi giorni anche nelle nostre città vi potranno essere disservizi creati dalle interminabili code per sversare l’indifferenziato che in maniera sistematica vedono i camion dell’Asia scavalcare qualsisi fila”, ha continuato Zinno, “questa gestione del tutto inefficiente e faziosa della Sapna e della Città Metropolitana mortifica i nostri territori penalizzando i Cittadini virtuosi creando evidenti disparità di trattamento a favore di Amministrazioni inadempienti sugli obiettivi di legge in materia di raccolta differenziata”.

“Abbiamo solo un mezzo a disposizione stanotte, gli altri sono ancora in coda per scaricare”, ha concluso in riferimento alla città di San Giorgio, “per tale motivo invito a conferire quanto meno rifiuto possibile e rispettare la frazione onde evitare seri problemi per domani mattina. Insieme agli altri sindaco stiamo chiedendo a gran voce che termini questo atteggiamento di sopraffazione! Intanto vi chiedo una mano per diminuire le criticità”.