comune torre annunziata

Torre Annunziata, approvati progetti per beneficiari reddito di cittadinanza.

Progetti di pubblica utilità per i beneficiari del reddito di cittadinanza. La giunta municipale di Torre Annunziata ha approvato la proposta di atto deliberativo degli assessori Raffaele Pignataro (Personale) e Martina Nastri (Politiche Sociali).

La legge n. 26 del 28 marzo 2019 condiziona l’erogazione del beneficio alla dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro e all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale.

«Il decreto del 22 ottobre 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – spiega il sindaco Vincenzo Ascione – definisce le modalità di attuazione dei Progetti utili alla collettività (PUC), in particolare come attività di restituzione sociale per coloro che ricevono sostegno economico statale e rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita per i beneficiari e per la collettività.

I progetti devono partire dai bisogni della collettività, devono prevedere occasioni di empowerment – tenendo conto delle competenze individuali – e possono essere attuati negli ambiti culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e della tutela dei beni. Le attività possono avere una durata minima o essere continuativi a seconda dell’obiettivo da perseguire. Ogni cittadino inserito in un PUC – conclude il primo cittadino – sarà tenuto ad un impegno di almeno 8 ore, fino ad un massimo di 16 ore settimanali».

Di seguito i sei progetti approvati dal comune di Torre Annunziata che avranno una durata di 12 mesi, suddivisi in due turnazioni di impiego della durata di 6 mesi ciascuno:

– “Discovering Oplontis”: si svolgerà presso il Museo dell’Identità. L’obiettivo è di promuovere le bellezze artistiche e culturali del territorio e il rispetto della cosa pubblica.

– “Mare d’Amare”: si svolgerà presso i litorali pubblici. L’obiettivo è di promuovere una cultura rispettosa della cosa pubblica e di garantire, in un momento di grave emergenza sanitaria, il rispetto delle regole alla base del distanziamento sociale attraverso il controllo quotidiano dei litorali.

– “Orizzonte dal Parnaso”: si svolgerà presso Villa del Parnaso. L’obiettivo è quello di promuovere le bellezze artistiche e culturali del territorio, il rispetto della cosa pubblica e delle regole alla base del distanziamento sociale.

– “Scuole sicure”: si svolgerà presso gli istituti scolastici presenti sul territorio cittadino. L’obiettivo è quello di garantire il rispetto delle regole alla base del distanziamento sociale, attraverso interventi di prima accoglienza, vigilanza e controllo. E di garantire, inoltre, il supporto per la riqualificazione delle aree scolastiche.

– “Restart in Villa”: si svolgerà presso la Villa Comunale. L’obiettivo è quello di promuovere le bellezze artistiche e culturali del territorio, il rispetto della cosa pubblica e delle regole alla base del distanziamento sociale.

– “Uffici sicuri”: si svolgerà presso gli uffici dell’Ambito N30, dell’Anagrafe di Palazzo Criscuolo e della Casa Comunale di via Provinciale Schiti, 51. L’obiettivo è quello di garantire il rispetto delle regole alla base del distanziamento sociale attraverso interventi di vigilanza e controllo degli uffici pubblici.