torre annunziata

Gli ultimi dati sull’emergenza Covid-19 a Torre Annunziata sono allarmati. Un aumento di positivi che la città non aveva affrontato nemmeno nei periodi più drammatici dell’emergenza sanitaria, basti pensare che solo nella giornata di domenica erano stati registrati 99 nuovi positivi, mentre oggi si comunicano due decessi.

Per contrastare l’emergenza il sindaco Ascione ha disposto la “zona arancione” su tutto il territorio comunale e la chiusura dei centri della movida, ma le misure non sembrano bastare e la situazione pare fuori controllo. La stessa Regione non sembra soddisfatta dei provvedimenti adottati, ritenuti troppo blandi rispetto all’emergenza in corso. In particolare, in molti lamentano una quasi totale assenza di controlli adeguati per far rispettare le misure. Secondo alcune fonti vicine al sindaco, se la situazione non accennerà a migliorare nei prossimi giorni, potrebbe essere disposta una zona rossa per un paio di settimane.

Ad aggravare la situazione la crisi politica che l’esecutivo Ascione sta vivendo dopo la nomina della nuova Giunta, a seguito delle vicende legali di Ariano e delle ulteriori indagini della Procura su tutta l’amministrazione. Nell’aria c’è il rischio di sfiducia nei confronti del primo cittadino. Vicende che, inevitabilmente, rallentano la macchina amministrativa e distolgono l’attenzione dall’emergenza sanitaria.