Torre del Greco e l’abbandono delle periferie. Impegno per via Villa Prota

181

“Luce e Dignità alla Periferia: Recupero di Via Villa Prota”. Con questo monito che accende  i riflettori su una delle tematiche particolarmente seguite fin dai primi giorni della sua consiliatura, Michele Langella, all’indomani  dell’ Ordine del Giorno che ha sancito la necessità di procedere a lavori stradali e all’installazione dell’impianto di pubblica illuminazione in Via Villa Prota diventata di uso pubblico con delibera di giunta n. 480 del 16/10/2008, dichiara la sua pubblica soddisfazione:

“La dignità di un intero territorio passa attraverso il recupero, la tutela e il sostegno delle zone periferiche della città : vedere Via Villa Prota versare in uno stato di abituale abbandono senza illuminazione pubblica, senza rete fognaria per le acque reflue, senza la DIGNITÀ che spetta ad una delle arterie fondamentali di congiungimento tra il Litorale e Via Nazionale, tra l’ altro di uso abituale per i tanti operatori del comparto della Floricoltura Torrese, fiore all’occhiello delle eccellenze locali, significa perdere ogni giorno la DIGNITÀ delle ordinarie funzionalità pubbliche.
Il mio impegno per la DIGNITÀ DELLA PERIFERIA non si esaurisce in iniziative isolate: Illuminare Via Villa Prota  per illuminare di vivibilità tutte le zone periferiche della città, nella comune volontà di rispondere ai bisogni della collettività in maniera efficiente ed efficace, nel corretto buon andamento della macchina amministrativa locale”.

Tra i Punti fondamentali dell’ordine del giorno di specie :
– Realizzazione di un nuovo manto stradale e impianto di Pubblica Illuminazione.
– Sistema di convogliamento dei reflui urbani acque nere e bianche con immissione in fogna ed adduzione alla rete idrica
-Enel per eliminazione palificata e installazione nuova linea interrata
– Trasmissione atti di indirizzo agli uffici competenti per lo svolgimento delle relative procedure consequenziali.