Buttol
Un mezzo della Buttol in azione la scorsa notte

Selezione di 25 netturbini a Torre del Greco. “Per l’occasione sarà garantita la massima pubblicità per consentire a tutti di partecipare, anche alla presenza delle forze dell’ordine, così da operare nella massima trasparenza possibile, obiettivo primario che si è prefissato l’Azienda sin dall’inizio di tale procedura”, così si chiudeva l’ultimo comunicato della Buttol in merito all’assunzione degli operatori ecologici nella città del corallo.

E invece il sorteggio è stato effettuato e ne è stata data comunicazione pubblica solo a cose fatte.

La Buttol ha affidato le operazioni di estrazione a un notaio di Sarno, dove l’azienda ha sede legale e amministrativa. Il sorteggio si è tenuto nello studio notarile del comune salernitano, attualmente ancora impegnato negli adempimenti necessari per la pubblicizzazione dell’atto.

E così il sorteggio finalizzato all’assunzione di operatori ecologici per il servizio di igiene urbana a Torre è stato effettuato – ma senza quella massima pubblicità annunciata nelle scorse settimane. 

Sarà ora cura del notaio comunicare la lista di coloro che risultano sorteggiati e quindi saranno assunti.  “La scelta di affidare le operazioni di sorteggio a uno studio notarile è dettata da esigenze di ordine pubblico”, ha precisato la Buttol, “assicurando allo stesso tempo trasparenza e imparzialità con un’estrazione certificata da un’istituzione terza” ricordando inoltre che l’azienda ha individuato un’agenzia per il lavoro – Certform – per selezionare gli operatori ecologici. Agenzia che – dallo scorso dicembre – è stata impegnata nella pubblicazione di un avviso e nella ricezione delle domande di partecipazione. 

Con quest’ultimo atto si conclude la fase di selezione del personale per potenziare l’organico in servizio a Torre del Greco in vista dell’avvio del porta a porta che dal primo marzo interesserà metà della città.