pd

Torre del Greco, il PD risponde a M5S: “Accuse fuori bersaglio”. Il comunicato:

Apprendiamo dalla stampa delle dichiarazioni dei consiglieri comunali del M5S Santa Borriello e Vincenzo Salerno su un presunto immobilismo del PD.

“Accusare di immobilismo una forza politica che non siede in consiglio comunale è una freccia fuori bersaglio” commenta Salvatore Romano, segretario del circolo cittadino del PD.

“I consiglieri pentastellati – prosegue Romano – ben sanno quanto ci siamo spesi, come forza extra consiliare, per la città anche aprendo un tavolo con tutte le forze politiche democratiche, loro inclusi. I dati dell’ultima tornata di elezioni regionali lo dimostrano con chiarezza: 6335 voti non compaiono dal nulla, ma sono frutto di lavoro e fiducia. Una certificazione che la voce dei torresi è sempre stata ascoltata”.

L’on. Luigi Gallo (M5S) nella recente intervista ha presentato molti punti di discussione, ma questo affollamento di idee va bene se è seguito da progetti concreti. Solo scelte politiche con solide fondamenta aiutano la democrazia e ostacolano il populismo.

“In merito alle affermazioni del on. Gallo circa la necessità che il prossimo sindaco debba emergere dalle fila del M5S, il PD ritiene che prima di parlare di nomi, servano i programmi, una visione per il futuro della nostra città sul come affrontare i grandi temi irrisolti che da decenni, ormai, non vedono soluzione. Solo dopo si può parlare di nomi. Anche perché il Partito Democratico di Torre del Greco ha donne e uomini di acclarata competenza politica che sicuramente possono svolgere al meglio questo compito”, conclude Romano.