refuto caldarola

“Caro Assessore abbiamo condiviso un’importante pezzo di strada insieme. Senza mai risparmiare energie, ci abbiamo messo cuore e passione. Il nostro cammino è stato prima umano e poi politico, abbiamo condiviso tante battaglie e difficoltà, da cui siamo sempre usciti a testa alta.

Quando sei stata nominata hai dovuto affrontare tante difficoltà, hai trovato una macchina comunale spesso ingessata ed un ufficio da rifondare, frutto di una mancata programmazione, di cattive scelte del passato. Con grande tenacia e professionalità ti sei rimboccata le maniche ed hai lavorato senza mai risparmiarti, ed oggi possiamo dire che i risultati, che vedi nei messaggi di affetto della mia città, ti premiano dei sacrifici fatti.

In politica, come del resto nella vita, bisogna scegliere da che parte stare, quando è il momento di andare via perché forse non si sceglie più il bene della Città, quando bisogna abbandonare le poltrone perché la correttezza e la parola data agli elettori, o la dignità valgono più di un ruolo, o di un incarico.

Tu ed io sappiamo scegliere e lo facciamo come sempre con schiena dritta e testa alta.
Grazie di tutto Luisa e sono convinto questo non è un addio, ma solo un arrivederci.
Ad maiora semper.”