m5s

Proposta Riduzione Tari per le attività soggette a chiusura per restrizioni Covid-19

Bisogna accelerare l’iter di modifica al regolamento di riscossione della tari, per predisporne la riduzione del tributo per le attività commerciali torresi costretti alla chiusura per Covid-19. “Abbiamo inviato la proposta al Presidente della Commissione Consiliare competente. Siamo fiduciosi che vengano poste in atto tutte le procedure e che sia oggetto di approvazione già nel prossimo consiglio comunale. Nell’attesa che la maggioranza trovi la quadra politica per erogare alle imprese cittadine contributi a fondo perduto, come da noi già proposto, pensiamo sia necessario provvedere alla riduzione della tassa sui rifiuti. L’intervento così come lo abbiamo sviluppato ha valenza nell’immediato, ma anche nel malaugurato caso che in futuro si ripresentino tali circostanze. È la prima mano da tendere alle nostre realtà imprenditoriali. Non possiamo chiudere la porta e rimanere impassibili di fronte alle loro istanze. Bisogna fare il possibile a prescindere dagli interventi governativi e regionali che sono e saranno predisposti.” dichiara la portavoce Santa Borriello. “Le coperture finanziarie ci sono. La voce più importante di economia di recupero è proprio la mancata produzione di rifiuti da parte di tutte queste attività chiuse. Inoltre basta effettuare i controlli giusti per verificare le inadempienze dell’intero servizio di igiene urbana e procedere alle dovute sanzioni. In questo modo i disservizi, il mancato spazzamento e situazioni di mancata raccolta potranno abbondantemente finanziarie tutte le scelte di riduzione del tributo. Siamo sicuri che il Presidente di Commissione Frulio, porrà con tempestività la proposta all’attenzione dei colleghi, così che si possa procedere spediti verso tale provvedimento ed approvarlo già il mese prossimo. Facciamo pertanto ancora una volta appello a tutte le forze politiche di affrontare coscienziosamente l’argomento. È evidente che non è la soluzione alle sofferenze economiche dei nostri imprenditori, per questo continueremo a fare pressione affinché si eroghi a fondo perduto 1milione di euro e si predispongono anche risorse per incentivare il sostegno al credito. Abbiamo avuto un proficuo incontro con i rappresentanti di categoria e siamo sempre più determinati a non abbandonarli. Loro rappresentano l’economia torrese e per noi sono pertanto una priorità assoluta”, conclude Vincenzo Salerno