Tour tra rifiuti e cumuli in zona Sant’Antonio, a due settimane dall’avvio del porta a porta – VIDEO

342

Sta per iniziare la fase due della raccolta porta a porta a Torre del Greco. La città si presenta ancora sporca e in sofferenza sotto il profilo rifiuti, questa mattina siamo stati in zona Sant’Antonio – area che sarà interessata dalla partenza del nuovo sistema a partire dal primo marzo.
Varie le zone del quartiere in cui ci siamo recati per documentare la situazione a meno di due settimane dalla partenza del porta a porta. A partire dall’ex ecopunto ubicato nel parcheggio “La Salle”. Nonostante l’area non sia più adibita a gettare i rifiuti, ci sono comunque alcuni incivili che continuano a sversare illecitamente. Nelle vicinanze abbiamo anche notato un punto informazioni gremito di persone che probabilmente
cercavano di avere più notizie a proposito dell’imminente partenza del servizio porta a porta, che è previsto in quest’area il primo marzo 2020.
Continuando a camminare ci siamo imbattuti in una scuola abbandonata in vico San Vito. L’ex istituto oggi si presenta in queste condizioni. Completamente ricoperto da immondizia e del tutto vandalizzato. Attraversando il vico san vito abbiamo notato altri sacchetti lungo l’intero tragitto fino ad arrivare in via Antonio De Curtis. In questa zona, nelle vicinanze della scuola Giampietro Romano erano presenti altri rifiuti lasciati illegalmente nonostante il visibile cartello di divieto.
L’ultima zona interessata è via San Gennariello alle spalle della chiesa di Sant’Antonio. Anche qui la situazione è critica e anche qui fino a poche settimane fa c’era un ecopunto. Oltre i soliti sacchetti ci siamo imbattuti in un paio di materassi adagiati sul marciapiede. L’immondizia aumenta di continuo così come continua a crescere la preoccupazione dei cittadini. E i segnali – a pochissimi giorni ormai dall’avvio del porta a porta – sono davvero critici.