Turris, K.O. esterno dopo 582 giorni: 3-1 a Catanzaro

29

Cade la Turris a Catanzaro. Dopo 582 giorni si interrompe l’imbattibilità esterna dei corallini che perdono 3-1 al “Ceravolo” e si vedono scavalcare in classifica proprio dalla compagine calabrese. La Turris torna in campo dopo oltre una settimana dall’impresa di Palermo e dopo il turno di riposo di domenica scorsa e si presenta in Calabria con Signorelli di nuovo in mezzo al campo, ma sono i giallorossi a fare la partita ed avere le migliori occasioni, soprattutto con Garufo che colpisce il palo. I corallini in contropiede sfiorano il gol con Pandolfi ma a metà del primo tempo è Esempio a trovare il guizzo vincente e a portare in vantaggio gli uomini di Fabiano. Ma lo stesso Esempio si fa poi espellere per doppia ammonizione, la seconda per una discutibile perdita di tempo. I padroni di casa, con l’uomo in più si gettano in avanti alla ricerca del pareggio che trovano allo scadere con Risolo. Il secondo tempo è un assedio del Catanzaro con la Turris raccolta a difendere il pareggio fino alla mezz’ora quando un’uscita incerta di Abagnale regala il pallone agli avversari che passano in vantaggio con l’ex Evacuo. Al 90’ Pandolfi ha la clamorosa occasione del pareggio a tu per tu con Branduani ma spedisce fuori e nel recupero Curiale chiude definitivamente i conti siglando il terzo gol con un colpo di tacco. Nel prossimo turno i corallini torneranno a giocare al Liguori dove ospiteranno il Teramo, per provare a riscattare la prima sconfitta esterna stagionale.