giovanni cardone

Venerdì 6 Marzo alle ore 18.00 presso la libreria Mondadori Bookstore di Torre del Greco verrà presentato il libro Riti e Rituali a Napoli in Campania e nel Sud Italia.

Interverranno Rosario Pinto e Salvatore Perillo, e sarà presente l’autore Giovanni Cardone. “Questo libro nasce da un percorso di ricerca durato cinque anni, è diviso in quattro momenti il Rito, il Culto, la leggende e la Ritualità”, spiega lo scrittore. “Con questo scritto ho voluto rivalutare la figura del grande antropologo napoletano Ernesto De Martino che ha dovuto combattere contro i grandi pensatori del suo tempo. Nella sua ricerca ha fatto emergere tutto quel linguaggio popolare, come lo descrive magnificamente Amalia Signorelli nell’intervista rilasciata a SergioTorsello nel 2005”.

“In questo lavoro – prosegue Cardone – vengono analizzati, tra gli altri, il miracolo di San Gennaro, il culto mitraico e figure fondamentali della nostra cultura popolare come Pulcinella, il Vesuvio, la Sibilla Cumana, Virgilio il Mago, Raimondo di Sangro Principe di San Severo e il Cristo Velato. Ampio spazio hanno anche le varie Madonne, da quella di Piedigrotta fino ad arrivare alla Immacolata, festeggiata a Torre del Greco. Non sono stati trascurati nemmeno il culto solstiziale di San Giovanni Battista, la Tammurriata e ll linguaggio della Taranta descritta sempre  da De Martino. Non ho voluto dimenticare la Sicilia raccontando il Culto di Santa Rosalia, Sant’Agata e Santa Lucia e i Misteri di Trapani.“Riti e Rituali” vuole avere l’ambizione di raccontare un percorso storico –antropologico con elementi di ricerca nuovi ma nel contempo non diversi da quella che è la nostra Tradizione, senza dimenticare le sue origini popolari che sono alla base della nostra cultura millenaria”.

Biografia di Giovanni Cardone

Saggista, storico dell’arte  e critico d’arte , docente di Storia dell’ Arte Moderna e Contemporanea presso istituzioni universitarie e di alta formazione. Ha diretto importanti gallerie pubbliche di arte contemporanea ed ha svolto attività di ricerca e di studio in contesti accademici ed in istituzioni universitarie e di alta formazione . Collabora con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e con l’Archivio Diocesano e con Centro Studi Storici Cola d’Alagno. Nel 2014  diviene Accademico Onorario Università Svizzera Italiana mentre nel 2015 gli viene conferita la Laurea Honoris Causa in Storia dell’Arte presso l’Università Svizzera Italiana ed membro del Senato Accademico.  Scrive per la Rivista Storica Nuovo Monitore Napoletano la quale collabora con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici , Archivio Diocesano e Società di Storia Patria