Amministrative: a Ercolano e San Giorgio le sfide più attese – VIDEO

132

Sono più di 5 milioni i cittadini campani aventi diritto al voto, chiamati alle urne. Campania che non registra però un elevato numero di cittadini che si sono recati ai seggi. 

Nella giornata di domenica registrata la percentuale del 38,92% che relega la regione Campania ad una delle ultime posizioni per affluenza, tra le 7 regioni che dovranno rinnovare il consiglio regionale. 

Registrato il 42,78% invece, per quanto riguarda il referendum costituzionale per il taglio dei parlamentari. 

Tra le città del vesuviano, alle ore 23 di domenica,  Torre del Greco registra la bassissima percentuale del 32,83% di votanti.

E’ andata meglio invece nei comuni dove i cittadini sono chiamati a votare anche per il rinnovo del consiglio regionale. 

A Ercolano, registrato alle 23 di domenica, il 51,94% con il confronto tra i candidati: il sindaco uscente Ciro Buonajuto per il centrosinistra, Colomba Formisano sostenuta dalle liste civiche, Luigi Parentato con Centro Democratico e Pierluigi Sorrentino con “Ercolano è la stella. La città ai cittadini”.

A San Giorgio a Cremano invece, registrato ieri sera il 50,36%, in una tornata elettorale che vede confrontarsi per il la carica di sindaco, i candidati: Salvatore Galdieri con Fratelli d’Italia, Luigi Gallo per Italia in Comune, Giovanni Marino supportato da diverse liste civiche, Patrizia Nola per il Movimento 5 Stelle e il sindaco uscente Giorgio Zinno per il centrosinistra. 

Altri 26 i comuni dove si vota per le amministrative: Caivano, Calvizzano, Cardito, Casalnuovo, Casamarciano, Casandrino, Casavatore, Frattamaggiore, Giugliano, Grumo Nevano, Lacco Ameno, Mariglianella, Marigliano, Massa Lubrense, Monte di Procida, Mugnano, Poggiomarino, Pomigliano d’Arco, Pompei, Procida, San Gennaro Vesuviano, San Paolo Bel Sito, Sant’Anastasia, Saviano, Sorrento, Terzigno.