castellammare

Castellammare di Stabia candidata a “Capitale Italiana della Cultura 2021”. 

“Noi ci crediamo”, le parole del sindaco Gaetano Cimmino.

Un’idea nata dalla volontà di fare della cultura l’elemento cardine per il rilancio dell’economia e del turismo a Castellammare. La cittadina stabiese è una delle 43 città candidate a Capitale Italiana della Cultura 2021, con l’obiettivo di tenere alta l’attenzione sul tema della valorizzazione del vasto patrimonio artistico, storico, culturale e paesaggistico stabiese.

Per rendere tutti i cittadini partecipi di questa iniziativa, l’amministrazione ha predisposto predisporre un avviso pubblico per coinvolgere soggetti pubblici e privati, le associazioni tutte, il mondo delle professioni, gli operatori di settore, il partenariato istituzionale e socio-economico, al fine di acquisire proposte progettuali, materiali ed immateriali, slogan, loghi, illustrazioni di azioni ed eventi che possano concorrere alla costruzione del dossier da presentare al Ministero.

La dimensione delle proposte in formato elettronico dovrà rientrare entro i 15 MB, con una lunghezza massima di 60 pagine, e dovrà pervenire entro le ore 12.00 del 10 febbraio 2020 o all’indirizzo email capitalecultura2021@comunestabia.it oppure a mano al protocollo del Comune.

La partecipazione alla selezione implica, per ogni soggetto proponente, la gratuità della proposta progettuale prodotta e l’assenso, al Comune di Castellammare di Stabia, alla acquisizione della piena disponibilità e libera utilizzabilità delle stesse. È possibile consultare il bando anche sul sito istituzionale dell’ente: http://www.comune.castellammare-di-stabia.napoli.it/

“Il contributo di tutti i cittadini è fondamentale per dare riscontro ad un obiettivo che intendiamo perseguire con convinzione, impegno e passione, per mettere in rete le straordinarie risorse culturali della nostra città”, ha concluso il sindaco.