In consiglio passa la mozione sul teatro, ma ancora bufera sulla Giunta

112

Il Consiglio Comunale di Torre del Greco, riunitosi ieri sera in sessione ordinaria, ha approvato la mozione sul Teatro Comunale di Michele Langella, Presidente del Gruppo Consiliare “Alleanza Democratica per il Fare Civico” , protocollata a firma congiunta dei consiglieri Aniello Formisano, Annalaura Guarino e Lucia Vitiello. La proposta era quella di munire la nostra città di un polo artistico e culturale da utilizzare per eventi e progetti. Ovviamente, l’iter per la realizzazione richiederà anni. Il primo passo è quello di scegliere una sede, con l’approvazione di questo O.d.g si impegneranno gli uffici a fare una manifestazione di interessi per recepire una struttura ove realizzare il teatro. Individuata la struttura, si procederà al fitto o all’acquisto. Duro, invece, sempre nella seduta di ieri, l’attacco dei consiglieri Caldarola e Guarino sulle vicende che hanno portato alla nomina dell’attuale Giunta. Entrambi hanno ricordato che il sindaco viene eletto direttamente dal popolo e che, quindi, un accordo politico che non rispetta la volontà popolare è illegittimo. Il riferimento è, ovviamente, al nuovo esecutivo, che riunisce forze di maggioranza ed opposizione. Oltretutto vengono sollevati i soliti dubbi sulle nuove deleghe, in particolare per quella di Maria Pirozzi, assessore alle Politiche sociali su cui graverebbe un presunto conflitto di interessi. “Il sindaco Palomba – rimarca Caldarola – o è ostaggio di chi ha scelto il nuovo esecutivo, o è complice di un inciucio politico volto ad ottenere poltrone”.