torre annunziata palazzo criscuolo
  • Santa Maria la bruna
  • bcp
  • serigraph
  • un click per il sarno
  • Faiella
  • Miramare
  • Lavela
  • tvcity promo

Accesso al “Lavoro agile” per i dipendenti del comune di Torre Annunziata.

La giunta municipale, nell’ambito del contenimento dell’epidemia da Covid-19 e secondo le misure adottate sull’intero territorio nazionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha approvato un atto deliberativo che consentirà ai dipendenti che ne faranno richiesta di poter lavorare direttamente da casa per l’intera durata dell’emergenza sanitaria.

Si tratta di una “modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell’attività lavorativa”.

«Il lavoro agile o smart working  – afferma l’assessore alle Risorse Umane, Raffaele Pignataro – consentirà di ridurre la presenza di dipendenti pubblici negli uffici e di evitare gli spostamenti da e per il luogo di lavoro. In una fase così cruciale legata al contenimento dei contagi da Coronavirus, è fondamentale che le pubbliche amministrazioni, soprattutto al fine di tutelare la salute pubblica, assicurino il ricorso al lavoro agile come modalità di svolgimento della prestazione lavorativa».

Intanto, nella giornata odierna, si è svolta la consueta riunione del Centro Operativo Comunale.

«Al momento sono 43 le persone che si sono autodenunciate e si trovano in autoisolamento presso le proprie abitazioni – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. Fortunatamente, ad oggi, non sono stati riscontrati nella nostra città casi di contagio da Covid-19.

E’ stato potenziato il servizio di controllo del territorio, affinché tutti rispettino le fondamentali direttive emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri: uscire esclusivamente per comprovate esigenze di lavoro, per motivi di salute o per andare a fare la spesa. In tal senso – prosegue il primo cittadino – voglio ringraziare la polizia locale e le forze dell’ordine che stanno svolgendo un lavoro esemplare, ma anche i cittadini che con grandissimo senso di responsabilità stanno rispettando queste norme così restrittive.

Mi preme ricordare che i servizi di assistenza agli anziani sono attivi, anche grazie alla collaborazione con le associazioni presenti sul territorio. La parrocchia della S. S. Trinità e i “Salesiani” hanno attivato rispettivamente due numeri di cellulare (347.63.70.721 – 349.7475361) ai quali è possibile chiamare tutti i giorni per consegne a domicilio di farmaci ed alimenti ad anziani o persone in condizione di salute non ottimale.

Voglio ringraziare – conclude Ascione – anche il Governatore Vincenzo De Luca che sta portando avanti in maniera instancabile, insieme alla sua squadra, un lavoro preziosissimo. Alcuni provvedimenti da lui assunti in questi giorni, come la chiusura di parchi, cimiteri e mercati, erano già stati emanati da questa Amministrazione».