Coronavirus, la task force per il coordinamento in Regione: “Positivo il tampone di una persona nel beneventano”

149

Coronavirus, istituita task force per il coordinamento in Regione Campania. Intanto sono risultati negativi i tamponi sulle persone collegate con i tre casi registrati in Campania. A conclusione degli esami di laboratorio al Cotugno, relativi alle persone identificate e temporaneamente in quarantena che hanno avuto contatti con i tre cittadini campani positivi al coronavirus, tutti i tamponi sono dunque risultati negativi.

Coronavirus – il punto della situazione alle 15.50 di oggi

La Protezione Civile della Regione Campania, riunita con la propria task force, comunica che tutti i tamponi eseguiti in laboratorio fino alle ore 15 presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno di Napoli, sono risultati negativi.
Si comunica, inoltre, che un tampone esaminato oggi, relativo a una persona della provincia di Benevento (un contatto avuto dalla paziente risultata positiva al coronavirus nel territorio di Caserta) ha avuto esito positivo.
Si attendono ora le analisi dell’Istituto Superiore di Sanità. Tutte le procedure previste dai protocolli ministeriali sono state già avviate.

“L’obiettivo è ora bloccare la diffusione del contagio”, ha detto oggi il governatore De Luca, “nei casi campani i soggetti erano provenienti dalle aree milanesi del contagio. Non abbiamo focolai locali”. Il governatore ha lanciato un appello al senso di responsabilità: “Evitare viaggi non essenziali nelle aree a rischio”. Per De Luca chi si muove dalle zone rosse “dovrebbe essere arrestato”.

Il lavoro della task force regionale è finalizzato ad assicurare il coordinamento delle azioni di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 ed è coordinata dal Direttore generale della Protezione civile della Regione Campania, Italo Giulivo e conta rappresentanti del mondo sanitario, farmaceutico, della protezione civile e della comunicazione e i direttori delle Asl della Campania. 

Proprio ieri i sindaci dei comuni afferenti hanno incontrato i vertici dell’Asl Napoli 3 Sud nel corso della conferenza convocata del presidente Giovanni Palomba, primo cittadino di Torre del Greco. Durante l’incontro i direttori generale Gennaro Sosto e amministrativo Giuseppe Esposito hanno condiviso con i sindaci un percorso unico, su tutto il territorio aziendale, in relazione alle procedure da attuare relativamente all’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus 2019.