Crescono ancora i contagi nel Napoletano. Guarito il sindaco di Portici

0

Crescono ancora i contagi nel Napoletano. Guarito il sindaco di Portici.

Continua a salire inesorabilmente il numero dei contagi nel Napoletano. Apprensione delle autorità sanitarie vista la situazione epidemiologica che si è aggravata nelle ultime settimane.

A Torre del Greco i nuovi positivi sono 29, tutti in forma asintomatica. Lo fa sapere il sindaco Giovanni Palomba nel consueto aggiornamento quotidiano del Centro Operativo Comunale. Registrate anche 5 nuovi guarigioni, mentre un soggetto ospedalizzato è passato al regime di isolamento domiciliare. Gli attualmente positivi nella città corallina sono in totale 270.

28 nuovi positivi nelle ultime 48 ore anche nella città di Torre Annunziata, che fanno salire a 115 il totale degli attualmente positivi, di cui 107 in isolamento domiciliare ed 8 ospedalizzati. L’ultimo aggiornamento della cittadina oplontina segnala anche nuove 14 guarigioni.

Continua l’incremento dei casi nel comune di Boscoreale, dove sono 12 i nuovi positivi, di cui uno ospedalizzato in grave condizioni. Tamponi molecolari anche per i dipendenti comunali, così come annunciato dal primo cittadino Antonio Diplomatico, dopo alcuni casi di positività.

Guarito il sindaco di Portici Enzo Cuomo, dopo l’annuncio della sua positività di qualche giorno fa. “Ho vissuto momenti e giorni difficili”, scrive in un post su Facebook. “Adesso – aggiunge Cuomo – dobbiamo rafforzare le nostre attenzioni alle attività economiche in sofferenza, sollecitando il Governo a velocizzare i ristori decretati”

Numeri preoccupanti anche nel comune di San Giorgio a Cremano, dove i casi positivi in una settimana sono 85, con il totale che è salito a 335. “Purtroppo aggiorniamo il numero dei deceduti con 2 casi. Un numero – dichiara il primo cittadino Giorgio Zinno – che non avremmo mai voluto aggiornare”. 

Resta invariato per il momento il bilancio nelle città di Castellammare di Stabia ed Ercolano, dove sono stati accertati negli ultimi giorni rispettivamente 390 e 302 tuttora positivi.