portici m5s

Portici, M5S: “Basoli malridotti, urgono interventi e manutenzione”.

L’asse mercatale di Portici continua a essere un campo minato per i pedoni, con basoli malridotti e manto stradale pericoloso per la sicurezza pubblica. Così il Movimento 5 Stelle, guidato dal consigliere comunale Alessandro Caramiello, allacciandosi alle richieste dei commercianti del Centro Storico, chiede un intervento urgente al Comune per il ripristino del decoro dell’asse mercatale.
“Anche questa settimana sono inciampati diversi cittadini a causa delle condizioni del manto stradale dell’asse mercatale. C’è una cattiva manutenzione che dura ormai da 20 anni, c’è un problema di sicurezza all’interno del mercato: la nostra proposta è quella di istituire una Ztl h24, installare telecamere per identificare le auto che infrangono la Zona a Traffico Limitato, in modo da consentire il solo passaggio pedonale – spiega Alessandro Caramiello -. Dobbiamo supportare il commercio, agonizzante in questo momento anche perché i cittadini, i meno giovani, hanno addirittura paura di andare al mercato per lo stato di fatiscenza del manto stradale. Ad oggi, guardando lo stato dei luoghi, l’amministrazione comunale ha fallito nella gestione del mercato”.

Una situazione largamente testimoniata anche dall’associazione Centro Storico Portici, guidata dal presidente Gianni Bamundo, che la scorsa settimana ha inoltrato alla prefettura e alla soprintendenza una lettera chiedendo il loro immediato intervento sulle condizioni in cui versa il Centro Storico. L’ultimo episodio di incidente nell’asse mercatale si è verificato mercoledì scorso, vittima una cittadina che, mentre si aggirava per le attività dell’asse mercatale per gli acquisti di beni di prima necessità, è inciampata su un dissesto di basoli nei pressi di via Bellucci Sessa 15: i primi soccorsi sono stati forniti dal gestore di un bar del posto, successivamente sono giunti gli operatori del 118 e la polizia municipale. L’anziana è in buone condizioni di salute, ma resta evidente la pericolosità dell’intero asse mercatale, in particolar modo per quanto riguarda gli anziani.