Sos personale, si lavora in affanno al pronto soccorso dell’ospedale Maresca

132

Ancora caos e disagi all’ospedale Maresca di Torre del Greco. Si lavora sempre più in affanno al pronto soccorso del presidio ospedaliero di via Montedoro, sprovvisto questo mese di 3 unità mediche trasferite con ordini di servizio immediatamente esecutivi ad altri presidi dell’azienda sanitaria.
Una decisione che inevitabilmente penalizza operatori ed utenti con grosse difficoltà per coprire la turnazione nelle 24 ore con il rischio di turni coperti da un solo medico. Personale quindi sempre più ridotto all’osso a fronte di un’affluenza continua in pronto soccorso, specie negli ultimi giorni, con difficoltà dei sanitari nel garantire i livelli essenziali di assistenza.
Disagi anche in Radiologia dove gli operatori sono costretti a lavorare con attrezzature obsolete e non gli vengono fornite le nuove già destinate al Maresca.
Sospeso anche temporaneamente lo screening mammografico, un servizio gratuito a favore delle donne che da anni seguono il programma di prevenzione promossa dall’Asl Napoli3sud.
Una situazione critica. L’agognato rilancio appare sempre più un miraggio. Secondo il piano sanitario regionale il presidio di via Montedoro dovrebbe contare ben 150 posti letto ma oggi è ridotto ad un contenitore vuoto.