Turris cade in casa. Polemica Colantonio – Palomba sul Liguori

0

Seconda sconfitta in campionato per la Turris che cede sotto i colpi del Potenza trascinato dalle reti di Cianci

Nessun alibi per la squadra di mister Fabiano che pur giocando a viso aperto non è riuscita a capitalizzare le poche occasioni create. 

Nel primo tempo, nonostante 20 minuti di sofferenza, la Turris riesce a concedere poco anche grazie a un’ottima prestazione dei centrali di difesa.Secondo tempo opaco per i biancorossi che faticano ad accendersi in zona gol e subiscono la rete del vantaggio avversaria al 56’. Al 76’ Rainone commette fallo in area di rigore: dal dischetto Cianci firma il raddoppio per il Potenza.Sconfitta da metabolizzare in fretta per i torresi, che mercoledì affronteranno il Foggia in trasferta. 

Nel post-partita si è espresso anche il Presidente Colantonio che si dice tranquillo nonostante la sconfitta, consapevole del fatto che una squadra intenta a salvarsi possa avere alti e bassi. Il patron corallino si è detto però preoccupato per la questione legata alla nuova convenzione per la gestione dello stadio Liguori: “ad oggi ci è stata proposta una convenzione di un anno in cui non solo dobbiamo sborsare una cifra di quarantamila euro, ma dobbiamo farci carico anche di tutte le spese che nella normalità spetterebbero al Comune. “ 

Queste le parole di Colantonio che, in un’annata condizionata dagli stadi chiusi, reclama collaborazione da parte del Comune, ricordando però che, ad oggi, non accetterà la nuova convenzione. 

Alle dichiarazioni del numero uno corallino seguono in queste ore quelle del sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba che risponde con fermezza e si dice perplesso riguardo le preoccupazioni espresse da Colantonio: mi corre l’obbligo ricordare e precisare che per ben due volte il Presidente è stato invitato ed ha partecipato, al Palazzo di Città, ad incontri per discutere con l’Amministrazione  e con i tecnici comunali, le modalità e le caratteristiche che hanno portato alla stesura dell’atto di convenzione con la possibilità di esprimere anche le proprie idee”. 

Il sindaco ha ribadito inoltre che l’attuale amministrazione è l’unica che negli ultimi trent’anni ha investito concretamente nella riqualificazione dello stadio.